Alex Pietrogiacomi, la comunicazione e l’ufficio stampa si nutrono di tutto.

La creatività è la capacità di mettersi in ascolto, assorbire le informazioni e gli stimoli che il mondo ci offre, per rielaborarli in una chiave del tutto inedita, che appartiene solo e soltanto a se stessi.

Abbiamo intervistato Alex Pietrogiacomi, giornalista, addetto stampa per Tzunami Edizioni e Alcatraz Edizioni, prossimo docente nella Masterclass del Master Editoria e Comunicazione.

Chi è Alex Pietrogiacomi?

Oggi sono responsabile dell’ufficio stampa di Tsunami Edizioni e Alcatraz Edizioni.
Giornalista freelance per IL GIORNALE, STYLE, DONNA MODERNA, GENTLEMEN, CLASS, ESPRESSO e altri ancora; scrivo su varie riviste letterarie on line; ho fondato Il Bicchiere Di_verso per parlare di enogastronomia, fumo lento e cultura maschile (sulla piattaforma di GQ ITALIA oggi su ilbicchierediversoblog.wordpress.com), ho collaborato con GQ.com. Direttore e conduttore del sub palinsesto “Back in Black” su R.C.F. 101.8 ho collaborato con Radio Città Futura nel programma di Vittorio Castelnuovo e con numerose emittenti nazionali.

Tendo a una crescita costante e continua. Tenace, adatto al lavoro in squadra o in solitaria, ho capacità di problem solving, attitudine al marketing convenzionale e non convenzionale. Mi piace il confronto diretto, la trasversalità.

Alex, al termine della seconda edizione del Master in editoria e comunicazione hai ospitato lo stage di Andreana, una delle meravigliose allieve che abbiamo avuto il piacere di conoscere. Lo stage è una esperienza formativa pratica per avvicinarsi al mondo del lavoro. Qual è il punto di vista dell’azienda?

Per la mia figura di tutor, il tirocinio non è soltanto un’esperienza formativa per affacciarsi sul mondo professionale, ma anche un banco di prova per se stessi, le proprie capacità e le dinamiche relazionali con il cliente interno e il cliente esterno.
Si può definire per certi versi, un vero e proprio salto nel buio, ma accompagnato da chi fa parte dell’ambiente lavorativo di riferimento… questo permette quindi la possibilità anche di sbagliare ma in modo “protetto”, in un’escalation che porta ad una totale autonomia decisionale e ad una responsabilizzazione consapevole.

Qual è la dritta più importante, quella che hai imparato sulla tua pelle, e che ti senti di dover condividere con i ragazzi che vorrebbero lavorare nel settore dell’editoria e della comunicazione?

Avere curiosità. Non darsi per scontati. Non accettare i limiti di sé che si conoscono. Essere umili ma anche capaci di intraprendenza. Non fermarsi all’apparenza o al primo ostacolo. Studiare i meccanismi e avere uno sguardo che non si fermi soltanto sul settore di interesse, perché la comunicazione e l’ufficio stampa si nutrono di tutto.


Master in Editoria e Comunicazione

La comunicazione è un mestiere sorprendente! Le aziende e i brand conoscono il valore di una comunicazione curata da professionisti e non possono farne più a meno.

Tanti si improvvisano, ma la qualità delle competenze fa la differenza e porta risultati. La terza edizione del Master in Editoria e Comunicazione promosso da Innform, Univerosud e Lavieri ha tutte le caratteristiche più adatte a darti l’opportunità di acquisire abilità e conoscenze spendibili nel mondo del lavoro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie. Più informazioni

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close