Giuseppe Cerone, un lucano nel digital marketing internazionale

Questa è una storia di entusiasmo e voglia di non smettere mai di imparare.

È la storia di Giuseppe Cerone, che da Muro Lucano a Facebook in Francia, in Italia e poi in Africa, oggi vive a Lisbona e ha fondato Sense Buzz, agenzia internazionale di digital marketing. Sarà prossimamente docente nella Masterclass per la terza edizione del Master in Editoria e Comunicazione

Ma facciamo un passo indietro. Chi è Giuseppe Cerone?

Oggi sono il Co-Founder di Sense Buzz, un’agenzia di digital marketing, creata con alcuni miei ex colleghi provenienti da diverse parti d’Europa. Prima di questo, ho lavorato in giro per il mondo in hotel e ristoranti, agenzie di viaggio, aziende di servizi e società di consulenza. Poi sono approdato a Facebook per il mercato francese, italiano e infine Sub Sahariano. È stata un’esperienza indimenticabile.
Nell’ultimo periodo in Facebook sono stato promosso come trainer dell’azienda, dove formavo tutti i nuovi assunti di Facebook, sia nel reparto Marketing che nel Customer service.

Hai un rapporto particolare con la città in cui vivi e lavori, Lisbona. Per la scorsa edizione del Master in Editoria e Comunicazione hai ospitato in azienda lo stage di Angela. Secondo te è importante la fase di stage per chi entra nel mondo del lavoro?

Vivo nella splendida Lisbona, città che adoro e che mi fa sentire a casa ogni volta che rientro da un viaggio di lavoro.
Ci sono diverse belle cose qui che mi trattengono qui al momento, tra cui il mare, l’ospitalità delle persone, la sicurezza del paese, l’ottimo cibo e caffè e soprattutto la burocrazia molto snella.

Assolutamente, la fase di stage è fondamentale sia per il tirocinante che per l’azienda. Il tirocinante è una risorsa importante e da non sottovalutare perché riesce a vedere il nostro modo di lavorare sotto un altro punto di vista e quindi può offrire spunti interessanti per migliorare sempre di più. Secondo me il tirocinio dovrebbe essere diviso in 2 parti. 50% del tempo il tirocinante “sperimenta” e ci aiuta, mentre per l’altro 50% noi dedichiamo del tempo a lui/lei insegnandole il nostro lavoro

Dai un consiglio ai ragazzi che stanno per entrare in un mondo del lavoro caotico e complesso?

Essere curiosi e non aver paura di sbagliare (Sbagliamo anche noi professionisti) e lavorare gratis. Di buttarsi in sempre nuove esperienze perché ad un certo punto della nostra carriera tutti i tasselli si ricomporranno e ci renderemo conto che anche le esperienze più “stravaganti” si riveleranno utili.


Master in Editoria e Comunicazione

Ti piacerebbe lavorare nel mondo dell’editoria digitale e della comunicazione? Scopri le peculiarità del Master in Editoria e Comunicazione In Basilicata. Un percorso di formazione che mette insieme docenti di alto profilo, professionisti del settore, attenzione, cura e l’opportunità di fare esperienza sul campo con un Project Work e uno stage in azienda.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie. Più informazioni

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close